Mostre emozionanti

Scelta 2017

25.10.2014-27.10.2019
"StrohGold” - chiare trasformazioni culturali
Perché il Dirndl bavarese è fatto di stoffe africane? La mostra "StrohGold” si dedica a storie intrecciate che nella vita di tutti i giorni fondono, accorpano e mescolano in modo logico tecniche e concetti artistici, religiosi o politici.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


11.02.2016-12.08.2018
Muscoli, tendini e fasce. Mens sana in corpore sano!
Nel corpo umano ci sono 650 muscoli diversi, che non servono solo per muoversi o per esibirli. Per la vita è indispensabile il muscolo cardiaco, ad esempio, ma anche mangiare, respirare, parlare e ridere sarebbero impensabili senza i muscoli. Allenare i muscoli significa restare in forma anche mentalmente, stimolando il metabolismo energetico e la produzione di cellule staminali. Fare del moto serve a rimanere forti e intelligenti. I muscoli poi lavorano in collegamento con le fasce, un tessuto connettivo ancora misterioso che avvolge ogni osso e organo. In media, gli esseri umani si portano dietro circa 20 chilogrammi di fasce.

Anatomisches Museum der Universität Basel, T +41 (0)61 207 35 35, www.anatomie.unibas.ch/museum


01.07.2016-04.07.2021
GRANDE. Cose Interpretazioni Dimensioni
Le cose grandi si impongono. Cosa ci affascina delle dimensioni? Ciò che è grande lo è ovunque o vi sono delle differenze culturali? Guardiamo da vicino le cose e le loro molteplici interpretazioni. Le sfere culturali delle dimensioni sotto la lente di ingrandimento - nella nuova esposizione "GRANDE".

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


30.09.2016-12.2018
Anniversario. Cinquant'anni di Museo ebraico della Svizzera
A cinquant'anni dalla sua inaugurazione, il Museo ebraico della Svizzera mostra la storia elvetica da una prospettiva ebraica e offre un teatro di discussione per dibattiti attuali, come prescrizioni alimentari e sviluppi sociali. Qual è la situazione odierna della cultura ebraica in Svizzera?

Jüdisches Museum der Schweiz, T +41 (0)61 261 95 14,
www.juedisches-museum.ch


23.04.2017-26.02.2018
Feels like Heidi
Sentire il fruscio degli abeti, dormire sul fieno e lavarsi con acqua di fonte: la mostra "Feels like Heidi” rende tangibili le impressioni sensoriali trasmesse dal romanzo Heidi di Johanna Spyri.

Spielzeugmuseum, Dorf- und Rebbaumuseum Riehen, Riehen Basel,
T +41 (0)61 641 28 29, www.spielzeugmuseumriehen.ch


19.05.2017-21.01.2018
Migrazione
La migrazione plasma il mondo. Perché si migra e cosa si sposta assieme alle persone? Questa mostra presenta oggetti nel ruolo di migranti e si apre alla storia passata e attuale del mondo e della Svizzera.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


20.05.2017-04.02.2018
La sala da concerto di Basilea
Nel 1876 veniva inaugurata a Basilea la sala da concerto realizzata da Johann Jacob Stehlin. Nel 2016 viene avviato l'ampliamento della sala secondo il progetto degli architetti Herzog & de Meuron: quale occasione migliore per approfondire la storia dell'edificio, della sua vita interiore e del suo ambiente?

Museum Kleines Klingental, T +41 (0)61 267 66 25/42, www.mkk.ch


11.06.-01.01.2018
Gli artisti e la collezione
Nel 2017, la Fondazione Beyeler festeggerà il suo ventesimo anno di vita con tre mostre speciali dedicate alla propria collezione. Durante l'anno la collezione Beyeler verrà esposta secondo tre diverse prospettive: con uno sguardo al passato, uno al presente e uno al futuro.

Fondation Beyeler, T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


14.06.2017-01.01.2018
Wim Delvoye
Nell'estate del 2017, il Museo Tinguely dedicherà una personale all'artista belga Wim Delvoye. Oltre alla sua creazione più famosa, la Cloaca - una serie di macchine che simulano il processo digestivo umano producendo escrementi visivamente simili a quelli umani - saranno esposti lavori come Chantier (1992, un cantiere intagliato nel legno) o l'imponente Cement Truck (2016) in dimensione originale. Questo provocatore concettuale unisce con ironia, arguzia e umorismo gli elementi decorativi e le funzioni quotidiane, mettendo in dubbio i sistemi di valori attuali della società consumistica.

Museum Tinguely, T +41 (0)61 681 93 20, www.tinguely.ch


18.08.2017-20.01.2019
Sole, luna e stelle
Per l'uomo sole, luna e stelle sono elementi indispensabili alla concezione del mondo, ma nelle varie culture assumono significati e funzioni diverse. Sulla base degli oggetti esposti viene messo in luce il rapporto dell'uomo con l'universo.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


09.09.-31.12.2017
La scoperta del mondo
Istruzione, cura, educazione - ecco come fanno i bambini a scoprire il mondo. Un esperimento giocoso per grandi e piccini nella mostra itinerante dell'associazione Stimme Q, ospite al Museum.BL.

Museum.BL, Liestal, T +41 (0)61 552 59 86, www.museum.bl.ch


15.09.2017-04.03.2018
Emersi dalle acque
Una mostra che unisce gli oggetti affiorati nel Reno, nel Rümelinbach e nel Birsig, come armi da fuoco, anelli di fidanzamento, spade, offerte votive di epoche archeologiche e rifiuti della civiltà che raccontano storie emozionanti di amore e odio, fede e consumismo, ricordi e oblio.

HMB - Museum für Geschichte, T +41 (0)61 205 86 00, www.hmb.ch


16.09.2017-21.01.2018
Chagall. Gli anni del boom 1911-1919
Il Kunstmuseum di Basilea raccoglie le prime opere di Marc Chagall (1887-1985) della collezione Im Obersteg, dipinti di grosso calibro a cui si affiancano lavori significativi provenienti dalle collezioni private della città ma anche di tutto il mondo, pubbliche e private.

Kunstmuseum Basel | Neubau, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


30.09.2017-25.02.2018
Museo: il mondo di Charles & Ray Eames
Nell'autunno del 2017 il Vitra Design Musem presenterà un'ampia retrospettiva dedicata alle variegate opere della leggendaria coppia di designer Charles & Ray Eames. La raccolta includerà non solo progetti pioneristici di mobili e prodotti industriali, ma anche film, mostre, grafica, giocattoli e molto altro ancora.

Vitra Design Museum, T +49 (0)7621 702 32 00, www.design-museum.de


01.10.2017-21.01.2018
Paul Klee
Paul Klee è uno dei più importanti pittori del modernismo europeo. La Fondazione Beyeler si concentra sul rapporto di Klee con l'astrazione, elemento mai analizzato prima in una mostra. Le circa 100 opere risalenti a ogni fase creativa dell'artista mostrano Klee sotto una luce sorprendentemente nuova.

Fondation Beyeler, T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


07.10.2017-07.01.2018
Foto di donne. Erotismo, forza, morale e morte nel 1500
La mostra è dedicata alla rappresentazione di donne peccaminose come veneri, vanesie, prostitute o streghe. Punto nevralgico sono gli artisti del 1500, come Hans Baldung Grien, Urs Graf e Niklaus Manuel Deutsch, che si sono distinti per la particolare qualità del loro lavoro.

Kunstmuseum Basel | Neubau, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


07.10.2017-02.2018
500 anni di riforma nell'Alto Reno
La Riforma ha avuto enormi ripercussioni sulla vita nell'Alto Reno, come la separazione con confini religiosi dei territori luterani, cattolici e riformati. Questa ampia mostra speciale fornisce uno sguardo completo e transnazionale sul tema, mettendo in luce tutte le conseguenze della Riforma fino ai giorni nostri.

Dreiländermuseum, DE-Lörrach, T +49 (0)7621 41 51 50, www.dreilaendermuseum.eu


15.10.2017-01.01.2018
Collezionisti e collezione
Nella terza mostra dedicata alla collezione interna della Fondazione Beyeler si esplorano possibili modi per ampliare il numero di opere con prestiti permanenti da parte di collezionisti privati a stretto contatto con il museo, così come tramite nuove acquisizioni e donazioni.

Fondation Beyeler, Riehen/Basel T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


21.10.2017-08.04.2018
Flaconi di profumo - confezioni seducenti. La collezione Storp - dall'antichità ad oggi
I profumi sono un piccolo lusso e richiedono contenitori adeguati. La mostra raccoglie oltre 500 flaconi degli ultimi 3000 anni. La varietà di forme e materiali è soverchiante e si incontrano profumi anche delle epoche più antiche. Questi flaconi appartengono a una delle maggiori collezioni private del mondo.

Spielzeug Welten Museum Basel, T +41 (0)61 225 95 95, www.swmb.museum


11.11.2017-11.03.2018
Lorenzo Mattotti
Il pittore, illustratore e fumettista Lorenzo Mattotti, nato nel 1954 a Brescia, è uno dei più importanti fumettisti al mondo. Questa mostra retrospettiva tenuta dal Cartoonmuseum di Basilea presenta le tappe principali della sua lunga produzione artistica e pone l'accento su città e spazio.

Cartoonmuseum Basel, T +41 (0)61 226 33 60, www.cartoonmuseum.ch


17.11.2017-07.01.2018
La stella di Betlemme
La stella di Betlemme è un importante simbolo del Natale: la troviamo nel presepe e nelle classiche immagini natalizie. Ma brillava davvero sulla stalla o era una cometa? Le diverse rappresentazioni popolari e le discussioni sul tema trovano un seguito in questa mostra.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


18.11.2017-11.02.2018
Decorazioni "commestibili” per l'albero. Dal panpepato ai pasticcini
La mostra porta nel mondo dei dolci, decorazioni spesso dimenticate per l'albero di Natale. Visto il proliferare di decorazioni commestibili, l'albero di Natale diventa un albero della cuccagna. La mostra presenta prodotti tradizionali dei cantoni svizzeri e delle regioni limitrofe. E offre anche qualcosa da spiluccare.

Spielzeug Welten Museum Basel, T +41 (0)61 225 95 95, www.swmb.museum


18.11.2017-13.05.2018
Bengal Stream
L'architetto Niklaus Graber voleva osservare i famosi edifici di Louis Kahn a Dhaka, nel Bangladesh, e ha scoperto la vibrante scena architettonica del Paese. Benché qui sia ancora sconosciuta, è già un must a livello internazionale: ecco perché il Museo svizzero di architettura le dedica la prima mostra mondiale.

S AM Schweizerisches Architekturmuseum, T +41 (0)61 261 14 13, www.sam-basel.org


01.12.2017-03.06.2018
Wildlife Photographer of the Year. Le migliori fotografie della natura del 2017
Osservando le fotografie del concorso "Wildlife Photographer of the Year" si resta affascinati e toccati dalla magia e dalla forza della natura. Da novembre vi mostriamo le migliori fotografie del 2017.

Naturhistorisches Museum, T +41 (0)61 266 55 00, www.nmbs.ch


Salvo modifiche